Point of View

L’evoluzione della specie

31/01/2018

Ferdinando Rebecchi

RESPONSABILE LIFE BANKER

È un futuro ed un mondo caratterizzato da grandi ed importanti cambiamenti quello che ci attende e che è già alle porte?

Io preferirei invece dire che quello della Consulenza Finanziaria è un mondo in “evoluzione”; non che non lo sia (quasi) sempre stato, da 50 anni a questa parte e soprattutto negli ultimi 10, ma questa volta la combinata e contestuale importante evoluzione normativa (MiFID2) e la forte evoluzione digitale in atto rappresentano, per chi le saprà cavalcare, una straordinaria opportunità per consegnare al Cliente un servizio a più alto valore aggiunto (e non solo più trasparente) e per affermare definitivamente la rilevanza sociale e la reputazione di una professione, quella del Consulente Finanziario, che si distinguerà e caratterizzerà sempre di più per il suo tasso di professionalità, disponibilità, rigore e tutela degli interessi e delle aspettative dei Clienti.
Può sembrare paradossale o contraddittorio, ma in una prossima stagione dove la normativa da rispettare sarà ancora più complessa e stringente, a beneficio della qualità del servizio e degli interessi della Clientela, e dove la ricerca, le analisi, le valutazioni, le offerte saranno sempre più sorrette da più efficaci soluzioni tecnologiche, al centro, per fare la differenza, acquisisce sempre più importanza la componente relazionale e professionale della Persona.

 

In un mondo che cambia, un mondo iperconnesso, la fiducia è sempre più una questione di relazioni fra Persone. Abilitate dalla tecnologie ma pur sempre Persone. Una relazione fra pari. Secondo i dati del barometro sulla fiducia di Edelman Trust, la fiducia delle Persone nei confronti delle imprese e delle grandi corporation è sempre meno sostenuta da figure manageriali di livello alto, come Ceo, o Cfo e sempre più legata ad una conversazione fra pari, fra Clienti con dipendenti dell’impresa o Persone “come me”.
Ne consegue che qualsiasi relazione, necessariamente basata sulla conversazione, non può che attivarsi su un piano di simmetria informativa che, per un’impresa come la nostra, significa, trasparenza, canali di comunicazione aperti e prossimi, liquidità del tempo e dello spazio. Di fatto parliamo di noi e del nostro modo di fare impresa e di ascoltare e servire i nostri Clienti.

Ogni Life Banker sa che in questo nuovo inizio, diventa primario aprirsi ad una conversazione costante e trasparente. Una “nuova” conversazione che la tecnologia permette di aumentare e amplificare. In una parola lasciare che le Persone con cui entriamo in contatto sappiano di più e meglio chi siamo, quali sono le nostre competenze, la nostra visione del futuro e della sostenibilità delle nostre azioni.

Per questo lanceremo un laboratorio insieme per studiare la nostra forma di dialogo continuo con i Clienti e le Persone con cui entreremo in contatto. Il progetto di Personal Branding Life Banker 2018, che vede nel nuovo sito da mobile in primis il suo centro, è il primo elemento di un ecosistema articolato e complesso dove ognuno dei nostri “Ambassador” potrà dare valore al suo sapere essere e saper fare contribuendo attraverso articoli, video e presenza nei momenti/luoghi più interessanti, per comunicare la nostra visione, il nostro know how e il nostro essere. Questi contenuti, sapientemente diffusi, ci renderanno prossimi alle nostre Persone aumentando la familiarità, la quotidianità del dialogo, il passaggio di know how. Aumentando la fiducia.

Tutto questo per consentirci tutti insieme di fare evolvere l’immagine, la professionalità e l’importanza dei nostri Life Banker e la qualità, la trasparenza e l’unicità del servizio percepito dal nostro Cliente.

Un nuovo inizio che si fonda sulle nostre origini.
Life Banker Bnl Gruppo Bnp Paribas.
Quello che sei ci rende unici.

Condividi su