Point of View

Sinergie di gruppo e lavoro in team

10/05/2019

EXECUTIVE PARTNER
LIFE BANKER BNL - BNP PARIBAS | ROMA

Quando si parla di SINERGIE DI GRUPPO, la riflessione che sorge quasi spontanea è l’opportunità che un Professionista ha nel valorizzare tutte le attività e le competenze professionali che l’azienda per la quale lavora mette a disposizione.

Noi Life Banker di BNL BNP PARIBAS abbiamo questo grande vantaggio, che si concretizza nel poter utilizzare tutte le diverse componenti aziendali specializzate in campi e settori a elevato valore aggiunto nella relazione con i clienti privati, professionisti e persone giuridiche.

Tutto il settore del business per le aziende, il comparto dei mutui e prestiti personali, le polizze rischi puri (salute, infortuni, furto, auto) che CARDIF realizza, le soluzioni del noleggio a lungo termine di ARVAL, le expertise della società BNP REAL ESTATE nell’advisory, nel management e nel financing nel settore immobiliare di elevato profilo, l’esperienza della Fiduciaria come Servizio Italia (controllata direttamente da BNP PARIBAS), la sinergia con ARTIGIANCASSA, realtà operativa specializzata nello sviluppo dei rapporti con il mondo delle Imprese Artigiane, sono una dimostrazione concreta di cosa voglia dire SINERGIE DI GRUPPO. In Italia non c’è nessuna rete di consulenza finanziaria che possa offrire insieme, concretamente, tutti questi servizi di cui i clienti hanno bisogno. Attività che consideriamo talvolta “banali” perché le abbiamo acquisite come scontate o dovute, ma non è comune – nel nostro settore – poter disporre di tante opportunità commerciali.

Ma il tema in particolare su cui voglio fare delle riflessioni è il LAVORO IN TEAM (un aspetto non secondario del tema SINERGIE), che nella Rete dei Life Banker di BNL BNP PARIBAS si concretizza – da quando la Rete è nata a metà del 2014 – in molte attività di interazione e collaborazione tra la Rete dei Consulenti e le Strutture di Direzione, con l’obiettivo di realizzare o migliorare servizi, strumenti, prodotti, applications utili ai Consulenti, funzionali nel rapporto con i clienti per la gestione di attività complesse che diventano semplici. Un aspetto poco noto del Gruppo BNL BNP PARIBAS, a proposito dell’utilizzo delle tecnologie “fintech” a beneficio dei clienti, è proprio quello di aver messo in pista negli ultimi mesi molte app tecnologicamente evolute e all’avanguardia nel settore. Penso alla nuova app BNL, il BNP PAY, il BNL TRADING per gli Smart Phone o gli iPAD e molte altre novità rilasciate in questi giorni attraverso gli ATM.

Nel mio passato professionale in BNL e un’altra azienda collegata al settore nel quale lavoro, ho avuto la fortuna di maturare esperienza anche in tre operazioni di start up, ma quanto ho vissuto e riscontrato concretamente era, spesso, far “calare” dall’alto attività, prodotti e servizi senza che il proprio cliente interno e, di conseguenza, i clienti finali potessero dare contributi fattivi e concreti che nascono dall’esperienza quotidiana sul campo. In sostanza, si pensava che quanto deciso fosse necessario e utile ma non sempre è così.

Una volta costruito il progetto, si realizzava e alla fine si facevano test e verifiche solo per accertare che tutti i processi ipotizzati funzionassero a dovere, con il rischio concreto che i fruitori finali non vedessero utilità in quanto realizzato e di conseguenza non condividessero con i clienti i punti di forza dei nuovi servizi o prodotti. La storia del nostro settore, e non solo, è piena di start up fallite e soprattutto costose senza nessun beneficio per gli stake holders e soprattutto per i clienti.

Nella Rete Life Banker, di contro, ho il piacere di essere coinvolto assieme ad altri colleghi come “contributori attivi” nei diversi Lab operativi che la Direzione periodicamente organizza prima di rendere operative le novità.

Ci si incontra, si parte dalle esigenze, si discutono i desiderata, si confrontano le esperienze pregresse che ognuno porta dalle precedenti esperienze professionali, si valutano i diversi aspetti normativi e operativi che le diverse strutture operative della Banca hanno ipotizzato come possibili o fattibili e poi si arriva ai test prima della delivery su tutta la Rete dei 450 colleghi.

Questi LAB richiedono flessibilità, capacità di analisi, sintesi, ascolto e rappresentazione concreta della propria visione, rispetto per le idee di altri colleghi e tanta pazienza nelle verifiche a fianco di colleghi della Sede molto ricettivi e attenti nel cogliere spunti e suggerimenti dei colleghi della Rete.

Lavorare “dietro le quinte” e sapere che il tuo contributo (piccolo o grande che sia, assieme a quello di altri colleghi) consentirà la realizzazione di qualcosa di importante e utile per tutti è, per quanto mi riguarda – come credo per gli altri amici colleghi – molto gratificante e mi fa sentire parte attiva di un modus operandi poco diffuso nel nostro settore: quello delle SINERGIE INTERATTIVE DI GRUPPO.

Proud to be working here in BNL BNP PARIBAS.

Condividi su