Point of View

Scelte emotive negli investimenti

12/07/2019

TEAM MANAGER
LIFE BANKER BNL - BNP PARIBAS | FIRENZE

Il consulente finanziario non deve essere soltanto il riferimento a trecentosessanta gradi per quanto riguarda la gestione del patrimonio dei clienti, ma anche la loro “persona” di riferimento.

Oltre alla parte riguardante il patrimonio, infatti, un bravo consulente dovrà diventare un ottimo confidente e la figura in grado di gestire l’emotività nei momenti difficili.

Quanto è importante questa gestione? Spesso le emozioni, soprattutto quando sono irrazionali, ci portano a non effettuare valutazioni corrette e a compiere scelte affrettate.

In finanza, l’emotività è da sempre una componente presente nelle scelte degli investimenti. Sia quando siamo in presenza di euforia – ricordiamoci che i mercati non possono sempre salire – sia in presenza di pessimismo, i mercati non possono sempre scendere.

Tutto questo sembrerebbe facile da capire, ma in realtà non lo è, anzi.

L’influenza da parte dei media, nei momenti di sfiducia, è predominante. Non dimentichiamoci che fa più scalpore una notizia negativa rispetto a una positiva. In caso di eccesso di euforia, invece, compare sempre il famoso “amico, che mi ha consigliato da una fonte sicura”. Quante volte ce lo siamo sentiti dire.

La finanza comportamentale dimostra come le persone, in condizioni di mercati non lineari, siano totalmente irrazionali.

I punti principali, riguardo la finanza comportamentale, sono:

  • le inefficienze di mercato, cioè portare a una valutazione sbagliata del prezzo e del ritorno sugli investimenti con decisioni irrazionali. Errori di massa;
  • l’euristica, decisioni prese in maniera istintiva e basate su esperienze pregresse. In questo caso l’errore è quello di un posizionamento scorretto sul mercato;
  • l’inquadramento, ovvero essere influenzati da come l’investimento viene presentato.

Anche la nostra professione ha subito e continuerà a subire evoluzioni e cambiamenti, che a volte non solo soltanto tecnici, ma anche emotivi e psicologici.

Promotore finanziario, Consulente Finanziario, Consulente Patrimoniale, in qualsiasi modo verremmo chiamati, sempre più diventeremo il riferimento per i nostri clienti.

Proprio per questa ragione, essere parte integrante di un gruppo completo e diversificato come BNL BNP PARIBAS fa la differenza e ci permetterà di essere proprio quella “Persona” che i clienti stanno cercando.

Condividi su