BNL GRUPPO BNP PARIBAS SELEZIONA NEOLAUREATI PER LA CONSULENZA FINANZIARIA

7 marzo 2019

Ai ragazzi la possibilità di un contratto di mandato esclusivo per la Rete BNL-BNP Paribas Life Banker.
I giovani fondamentali nella strategia di “positive banking” della Banca.

 

BNL lancia una campagna di recruiting per giovani neolaureati da avviare alla consulenza finanziaria nell’ambito della Rete BNL-BNP Paribas Life Banker.

L’iniziativa coinvolge alcuni tra i principali atenei Italiani dove la Banca terrà incontri con gli studenti per spiegare caratteristiche e finalità delle selezioni. Ampio l’utilizzo dei social con l’obiettivo d’intercettare l’interesse di ragazzi da poco laureati in materie prevalentemente economico-finanziarie.

Una volta raccolte le adesioni, BNL avvierà – attraverso propri esperti – la selezione di un numero di neolaureati (intorno a 60) compatibile con la successiva attività di formazione in aula. La Banca, con un team di professionisti del settore, offrirà ai ragazzi, infatti, sessioni di studio, approfondimenti ed esercitazioni sull’attività del consulente finanziario per preparare i giovani all’impegnativo esame, presso l’OCF (Organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei Consulenti Finanziari), che permette di ottenere l’abilitazione all’esercizio di tale professione.

Ai “promossi” sarà conferito un mandato esclusivo e i junior diventeranno così “Financial Partner”, nell’ambito del network Life Banker, consolidando ulteriormente lo sviluppo della Rete, coerentemente con le ambizioni di questa iniziativa partita quasi 5 anni fa.

«Fin dal lancio della nostra Rete – ha dichiarato Ferdinando Rebecchi, Responsabile BNL-BNP Paribas Life Banker – abbiamo voluto che i giovani fossero parte integrante del progetto, dedicando loro un percorso di formazione e di affiancamento adeguato al livello di competenze richiesto dal mestiere e supporti economici per l’avvio di questa bella ma impegnativa professione. Siamo convinti che la freschezza dei giovani neolaureati, la loro preparazione e voglia di fare e, auspicabilmente, la presenza sempre più numerosa di donne, siano un valore aggiunto non solo per il nostro innovativo network, ma anche un’occasione per dare un contributo in termini di energie nuove ad un mercato, in grande trasformazione, caratterizzato ancora da un’alta età media dei consulenti finanziari».

«I giovani sono un asset fondamentale di quello che noi definiamo “positive banking”, ha aggiunto Mauro Bombacigno, Direttore Engagement BNP Paribas in Italia. Si tratta di una strategia aziendale che si sviluppa unendo gli aspetti di business con una sempre più alta attenzione alle persone e ai valori del benessere sociale, dell’inclusione senza alcuna discriminazione, dell’impegno per un ambiente più sano e per un futuro più sostenibile. I giovani saranno i costruttori del futuro e, come BNL e BNP Paribas, crediamo sia necessario accompagnarli nei loro progetti di vita, facendolo sia come impresa economico-finanziaria sia come azienda socialmente responsabile».

La Rete “BNL-BNP Paribas Life Banker”, che ad oggi conta circa 450 consulenti in tutta Italia, si rivolge ad individui, famiglie ed imprese per le esigenze personali, professionali ed aziendali del quotidiano e per le più diverse progettualità, con un’ampia proposta di prodotti, servizi e soluzioni nel campo del risparmio gestito, degli investimenti, dei finanziamenti, del bancassurance e dell’investment banking. Offre inoltre leasing, factoring, servizi fiduciari e di pianificazione patrimoniale e gestione delle flotte aziendali, grazie all’expertise delle Società del Gruppo BNP Paribas attive in Italia. I Life Banker sono parte del modello di servizio ed offerta integrata di BNL, che comprende Agenzie, Private Banking e la banca digitale “Hello bank!”.

 

Leggi tutte le news